PREMIO SIANI

Gli studenti e le studentesse del nostro liceo ci hanno reso di nuovo orgogliosi per il loro impegno ed entusiasmo profusi ancora una volta a difesa della città, in uno degli argomenti che più sta a cuore al nostro liceo: l’educazione contro la criminalità e l’illegalità.

La nostra scuola ha partecipato al concorso dedicato al giornalista del “Mattino” di Napoli Giancarlo Siani, assassinato dalla camorra il 23 settembre del 1985 nel quartiere vomero di Napoli. Tre delle nostre studentesse: Sara Mauro della IV C Scienze Umane, Raffaella Roano della V D linguistico e Arrichiello Mariafrancesca della IV A linguistico, sono state selezionate tra i migliori articoli inviati al concorso, tra 18 scuole della Campania partecipanti e invitate alla premiazione, che si è tenuta il 23 settembre presso il museo Pan di Napoli; le studentesse sono state accompagnate dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Emma Valenza e dalle Docenti Prof.ssa Annamaria Muzio capo dipartimento di lettere e dalla Prof.ssa Francesca Palumbo referente per il Premio Siani.

Dopo la lettura di uno stralcio dell’articolo dell’alunna Raffaella Roano, la Dirigente ha ricevuto i premi: una targa per la scuola, gli attestati per i ragazzi di cui sono stati scelti e premiati gli elaborati e un buono libri per la scuola. Inoltre gli articoli scelti dei nostri studenti saranno pubblicati, con quelli delle altre scuole partecipanti, in un libro, oltre a essere stati già pubblicati alcuni sul sito online del “Mattino”.

E’ stata una giornata emozionante e ricca di spunti di riflessione per tutti, ci piace concluderla facendo nostre le parole che nella conferenza di apertura ha detto il dottor Paolo Siani, fratello di Giancarlo: “Quel 23 settembre io ero morto, morto con Giancarlo, mi avevano tolto mio fratello, ero annientato dal dolore, sopraffatto. Morto. Ma poi un giorno mi sono detto: non posso dargli anche questa vinta, non posso morire dal dolore, e così ho deciso che dovevo, invece, essere un seme. Un seme che crea altri semi. Questo è il dono di Giancarlo, questo il dono che mi ha fatto”. E i nostri ragazzi sono semi potenti per quella parte, cospicua e sana della città, che fa dell’anticamorra la sua scelta di campo.

Napoli, 24 settembre 2019

Il Dirigente Scolastico

(Emma Valenza)