Incontro col movimento NoGuns

A cura della IV B/Scientifico

Il giorno 4 ottobre 2018 la nostra classe, la 4B del liceo scientifico, insieme alle classi 4AL, 5BL, 4BSU, 5ES, 5AS, ha avuto la possibilità di partecipare all’incontro organizzato dal Prof. Severino con i rappresentanti del Movimento Studentesco Statunitense “No Guns”.

La delegazione, costituita dal diciannovenne Zion Kelly, da un suo parente e dalla preside della “Thurgood Marshall Public High School” di Washington, la dott.ssa Pohlman, sì è resa disponibile a rispondere alle nostre domande e a portarci una testimonianza della tragica realtà che è la diffusione legalizzata di armi da fuoco in America.

Zion ci ha raccontato di aver perso suo fratello Zaire, ucciso nel settembre del 2017 da un colpo di fucile mentre era di ritorno a casa dopo un’attività scolastica; nonostante la rabbia e lo sconvolgimento iniziali, Zion e la sua famiglia hanno trovato la forza di perdonare il colpevole e di diffondere la storia del giovane Zaire, solo una delle innumerevoli vittime di stragi avvenute in diverse scuole americane.

L’obiettivo del movimento “No Guns” è quello di sensibilizzare non solo l’America, ma anche vari altri Paesi, circa gli effetti negativi della legalizzazione del possesso di armi da fuoco, che ha incoraggiato la diffusione della violenza piuttosto che garantire la sicurezza dei cittadini.

Speriamo vivamente che l’iniziativa possa fare riflettere sulla gravità della situazione in America e in altri Stati, prima che tale situazione degeneri, ma che soprattutto essa possa spingere le autorità a prendere provvedimenti per tutelare non i propri interessi o gli interessi criminali delle lobby di aziende produttrici di armi, ma il bene dei cittadini.

Sicuramente l’evento ci ha dato uno spunto di riflessione e ci ha incoraggiati ad approfondire l’argomento anche con alcuni dei nostri professori, dal momento che quella della legalizzazione delle armi è una questione vicina a noi molto più di quanto pensiamo, ma spesso è ancora poco dibattuta.